Chi Siamo

L’Unità mista internazionale (UMI) è un’unità di ricerca bilaterale tra il Consiglio nazionale delle ricerche (CNR) italiano e l’Université Laval.

L’UMI si pone essenzialmente l’obiettivo di rafforzare le cooperazioni scientifiche e tecnologiche, tramite scambi di studenti e professori nel quadro di progetti di ricerca bilaterali d’avanguardia.

15 Febbraio 2016. Cerimonia di apertura dell’Unità Mista Internazionale (da sinistra a destra): (prima fila) Luigi Nicolais ex-Presidente del Consiglio nazionale delle ricerche di Italia, Denis Brière, ex-Rettore della Université Laval, (fila) Denis Bouchard, Presidente e CEO di IUCPQ – UL, Rénald Bergeron, ex-Preside della Facoltà di medicina, Jean-Claude Dufour, ex-Preside della Facoltà di scienze agrarie e alimentari, e Sylvie Turgeon, direttore dell’INAF. Foto: Marc Robitaille

L’UMI raccoglie esperti del campo, provenienti ad esempio dal Centro di ricerca dell’Istituto universitario di cardiologia e pneumologia del Québec – Université Laval (IUCPQ – UL), dall’Istituto sulla nutrizione e gli alimenti funzionali (INAF), dall’Istituto di chimica biomolecolare e dal Dipartimento di scienze chimiche e tecnologie dei materiali del CNR, dalla Facoltà di medi­cina e dalla Facoltà di scienze agrarie e dell’alimentazione ­dell’Université Laval.

Sotto la guida del suo direttore, il professor Vincenzo Di Marzo (futuro titolare anche della Cattedra d’eccellenza nella ricerca del ­Canada sull’asse microbioma-endocannabinoidoma nella salute metabolica e direttore dell’Istituto di chimica biomolecolare del CNR), l’UMI si propone obiettivi ambiziosi relativi allo sviluppo di ­progetti di ricerca, innovazione, istruzione e trasferimento delle cono­scenze nel campo emergente dello studio biomolecolare del microbioma intestinale.

La caratterizzazione di nuove molecole organiche e la relativa validazione, attraverso l’elaborazione delle formulazioni opportune per migliorare la salute cardiometabolica, rappresentano pro­gressi notevoli per la salute delle popolazioni.
Per procedervi, l’UMI intende realizzare, in particolare grazie alla raccolta di fondi presso organismi finanziari nazionali e ­internazionali, la messa in rete, a livello internazionale, di attività scientifiche ed educative, al fine di garantire una ricerca e una formazione congiunte e interdisciplinari, in grado di favorire la piena partecipazione di professori, ricercatori e studenti di tutto il mondo.

L’UMI rappresenta un ambiente di ricerca e di insegnamento unico, in cui i seminari, i corsi specialistici e la formazione continua rispondono alle esigenze concrete dei futuri professionisti della sanità presso popolazioni afflitte da obesità, diabete e disturbi cardiometabolici.